Come leggere le specifiche tecniche: il carico specifico sul filtro spiegato

17/09/2016

Specifiche tecniche

Le differenze tra un aspiratore industriale e uno commerciale sono enormi. Puoi trovare di sicuro delle buone macchine in posti come i negozi fai-da-te, ma il fatto che ti diano un po’ più di potenza rispetto a quella che hai in casa non significa che le puoi utilizzare in un ambiente industriale. Puoi guardare le specifiche tecniche per capire quale macchina si adatti meglio al tuo stabilimento. E per capire cosa significano specifiche tecniche come il carico specifico sul filtro, puoi continuare a leggere questo articolo.

CHE SIGNIFICA CARICO SPECIFICO?

  • È una misura che Delfin usa per indicare la resistenza del filtro al intasamento causato dalle polveri sottili.
  • È il rapporto tra la portata d’aria e la superficie del filtro, la portata essendo espressa in m3 e la superficie in m2.
  • La portata d’aria misura la quantità d’aria che entra nell'aspiratore in un’ora, e la superficie del filtro determina la quantità di polvere che il filtro può gestire.
  • Questo significa che ci deve essere l’equilibrio tra questi due valori al fine di offrire una buona performance. Consideriamo che si ottiene una buona performance con un carico specifico inferiore ai 200 m3/m2/h.

QUANDO È IMPORTANTE CERCARE UN VALORE DI CARICO SPECIFICO BASSO?

  • Il carico specifico è uno dei valori chiave per capire la performance di un aspiratore industriale. E’ particolarmente rilevante nel caso delle polveri sottili.
  • Le polveri sottili sono un fastidio, non solo perché risultano più difficili da filtrare, o perché tendano a compattarsi e a ostruire il filtro, ma soprattutto perché possono essere pericolose per la salute dei lavoratori e per la sicurezza dello stabilimento
  • Le industrie chimiche, farmaceutiche, alimentari e della costruzione sono quindi quelle più interessate in un aspiratore industriale con un carico specifico basso

COSA SUCCEDE QUANDO UN ASPIRATORE HA UN CARICO SPECIFICO ALTO?

  • Un carico specifico al di sopra di 200 m3/m2/h significa che il filtro si intasa più rapidamente.
  • Questo significa che deve essere pulito con maggior frequenza e quindi che si usura più facilmente, dovendo sostituirlo più spesso.
  • Se decidi di continuare a usare un aspiratore industriale dopo che il filtro si è intasato, due cose possono succedere:
  • Che perdi pressione, e quindi la macchina diventa meno efficiente
  • Che permetti alla polvere di disperdersi all'interiore della macchina, mettendo a rischio il motore.

ALCUNI ESEMPI

Facciamo un esempio pratico per capire meglio il concetto di carico specifico. Prendiamo in considerazione il 202 DS e il 352 DS. Entrambi hanno lo stesso motore e la stessa portata d’aria: 360 m3/h. Ma hanno differenti tipi di filtri con differenti superfici: il 202 DS ha un filtro con 30 000 cm2 di superficie mentre il 352 DS ne ha un filtro di 20 000 cm2 di superficie. Se fai il calcolo, vedrai che il 202 DS ha un carico specifico di 120 m3/m2/h mentre il 352 DS ne ha 180 m3/m2/h.

ALTRI ASPETTI DA TENERE IN CONSIDERAZIONE

Al momento di scegliere un aspiratore industriale, il carico specifico è sicuramente uno degli aspetti da guardare, ma non l’unico e non sempre il più importante.

  • Depressione: se, per esempio, bisogna aspirare material pesante, allora si dovrà cercare un aspiratore con un’alta depressione.
  • Portata d’aria: e se la quantità di materiale è tanta, allora dovrai considerare anche la portata d’aria.
  • Classe M o classe L? La prima ti offre una capacità di filtrazione più alta perché c’è meno spazio trai fili del tessuto, lasciando passare meno polveri. Ma questi significa anche che il filtro si intasa più facilmente.

CONCLUSIONE

Se lavori nella farmaceutica, nell'alimentare o nella costruzione, devi in definitiva guardare al valore di carico specifico. Un carico specifico efficace si trova al di sotto dei 200 m3/m2/h, ma più basso meglio è

Delfin è lo specialista nella costruzione di aspiratori per l’industria. Da più di 20 anni forniamo aspiratori industriali ad alte prestazioni, aspiratori ATEX certificati e impianti di aspirazione centralizzata alle industrie ed ai professionisti di tutto il mondo.

Richiedi subito una consulenza gratuita per scoprire l’aspiratore giusto per le tue esigenze oppure guarda la nostra gamma di aspiratori.

Soluzioni di aspirazione per la produzione additiva 

12 Ottobre

Continua a leggere ...

Come eliminare il rischio di esplosione in falegnameria?​

13 Luglio

Continua a leggere ...

Trasporto pneumatico: una nuova gamma per la movimentazione di polveri, granuli e solidi

13 Luglio

Continua a leggere ...

Completa la registrazione del tuo prodotto